In questi giorni

In questi giorni mi capita di leggere e ascoltare le cose più assurde. Da chi festeggia l’epidemia perché finalmente ci sono le strade vuote e questo è un passo avanti rispetto alla “ecologia” e alla “decrescita”, a quelli de “io sono fatalista e poi è solo influenza, piuttosto, maledetti gli Inglesi con la loro brexit”. Stamattina ecco una perla di Repubblica:

“… oggi la Ue rischia di essere travolta da due emergenze globali in cui l’incertezza, la difficoltà nello stabilire le priorità e gli interessi di ciascuno, è la caratteristica dominante. La prima è l’epidemia di coronavirus. La seconda la nuova crisi dei migranti riaperta dalla Turchia, che usa i profughi siriani come arma di ricatto per avere il sostegno degli europei nella sua guerra in Siria. Entrambe le crisi sono figlie del fallimento degli stati nazionali nell’affrontare emergenze che sarebbero di loro competenza. Le politiche sanitarie non prevedono una gestione comune, così come la sorveglianza delle frontiere esterne e dei flussi migratori rientra nella sovranità delle capitali, che da tempo non riescono a intendersi su una linea di condotta unica.

Il fallimento degli stati nazionali.

A parte che “Stato nazionale” è una tautologia, in Europa non esistono Stati non-nazionali o a-nazionali. Lo Stato coincide con la Nazione. Quindi qui si sostiene il solito ritornello delle Elite Apolidi, cioè che non devono più esistere Nazioni e quindi Stati ma il “Popolo Unico Meticcio” sottoposto alla autorità di un fantomatico “Governo Mondiale” che, per ovvie ragioni, non sarebbe eletto, per evitare pericolosi “populismi” ma composto da “tecnici” e “illuminati”.

In cosa consiste il “fallimento degli stati nazionali”? Nel fatto che sono governati dai funzionari delle Elite Apolidi che fanno di tutto per cancellare gli Stati e le Nazioni. Questo è un vecchio trucco della propaganda e funziona solo perché sono cent’anni che la gente è rincretinita dalla Scuola, dai Media, eccetera. Ovvero, le Elite Apolidi tramite i loro scagnozzi creano la “crisi”, per esempio fomentano la “primavera araba”, bombardano un po’ questo e un po’ quello, sostituiscono un autocrate locale con un altro, insomma, creano il Caos, con tutti i corollari, per poi rinfacciare ai Popoli che non sono stati in grado di evitare la “crisi” o di risolverla. Lo stesso per l’immigrazione, le Elite Apolidi organizzano il reclutamento nei Paesi d’origine, la logistica degli spostamenti, la campagna “culturale” e politica per formalizzare il “diritto di migrare”, obbligano a forza i Popoli europei a sopportare una invasione e poi gli rinfacciano non solo le colpe degli antenati per il colonialismo ma anche tutte le disgrazie del mondo, vere o presunte, come la siccità e l’invasione delle cavallette. Infine, usano gli inevitabili problemi causati dalla immigrazione e qualsiasi tentativo di riprendersi l’auto-determinazione, per colpevolizzare gli autoctoni con la faccenda del “razzismo”, che, guarda caso, è stata anche la scusa per creare l’epidemia. Eccoci, adesso che l’epidemia è arrivata dappertutto, è colpa degli “stati nazionali”, che non devono esistere quindi necessariamente non devono difendersi con “muri” e “frontiere”. Se si difendono, populismo e razzismo, se non si difendono, è il loro “fallimento”.

Tutto questo, si appoggia sopra gli Italiani che si indignano, un Popolo di tarati, di minorati, che non ha alcun talento e ne è consapevole, tanto che alla fine ognuno pensa allo stipendiuccio e pensioncina che devono essere un “diritto” garantito dallo Stato o dal Governo Mondiale, non importa. Nel frattempo, mentre si finge fedeltà canina leccando la mano al benefattore, ci si organizza per rubare qualsiasi cosa non sia imbullonata in terra. Quando non si può rubare, la si rovina per il gusto dello “sfregio” contro il vicino di casa antipatico e contro la stessa “autorità” che ti garantisce lo stipendiuccio e la pensioncina. Per esempio, oggi il Corriere ci racconta dell’annosa questione delle frodi assicurative. Particolarmente divertente, il paragrafo sulle truffe “online”, nel momento in cui per ovviare all’epidemia, tutto deve diventare “smart”.

A futura memoria, prima della “zona rossa” presidiata dall’Esercito. Il commento al video recita: “… città cosmopolita e aperta al mondo. E’ una questione di giustizia. Ed è una questione di capacità di costruire il futuro di tutte e di tutti. Le città inclusive sono quelle che crescono in ogni senso: politico, sociale, culturale e anche economico. Le città che si chiudono sono declinanti sotto tutti i punti di vista.” Oggi, è un fallimento degli “stati nazionali”.

Join the Conversation

  1. Ne sono sempre più convinto: l’ONU è il cancro dell’umanità…

    BRUSSELS (Reuters) – The United Nation’s refugee agency said on Monday that Greece had no right to stop accepting asylum applications as Athens struggled with a sudden increase of arrivals at its border of Middle East refugees and migrants from Turkey.

    Greek Prime Minister Kyriakos Mitsotakis said on Sunday his country would not be accepting any new asylum requests for a month after two days of clashes between border police and thousands of people seeking to enter the EU from Turkey.

    “It is important that the authorities refrain from any measures that might increase the suffering of vulnerable people,” UNHCR said in a statement.

    1. l’ONU è una scatola vuota.
      Il “cancro” casomai sono quelle Elite Apolidi che vogliono realizzare il loro progetto di re-ingegnerizzazione dell’Umanità e che fomentano e organizzano l’emigrazione per usarla come uno dei propri strumenti per cancellare i Popoli, le Nazioni e gli Stati.

      Quello che la gente non capisce è che spostare la “autorità” dal livello degli Stati a quello delle “organizzazioni internazionali” significa abolire la democrazia, perché non può esistere nessun rapporto tra i Greci e UNHCR, che pure pretende di determinarne il destino.

      Ne parlavo giusto domenica con un mio amico che mi ha dimostrato come tutto lo straparlare di democrazia che si fa in tutte le sedi è completamente vano perché la maggior parte della gente non capisce il concetto e anche se lo capisce, non vuole nessuna democrazia. Se una persona nasce e per tutta la vita è condizionata a pensare nei termini del servo furbo, quello che vuole è un padrone che lo tuteli e che gli dia qualche possibilità fare la cresta sulla spesa. Torniamo alle Tre Categorie della Sinistra, che a questo punto sono le Tre Categorie degli Italiani. L’ultima cosa che vogliono è essere chiamati a decidere per se stessi e assumere delle responsabilità. Ci deve essere sempre un potere superiore, che sia il Partito, la “europa”, l’ONU. Un potere che li sollevi dal bisogno di essere adulti. Infatti, il loro ideale è il lavoro dipendente, anzi, il lavoro del dipendente pubblico. A quel punto, che importa chi è il “padrone”?

  2. Ciao, non voglio ora commentare le tue opinioni a proposito di nazioni, nazionalismi etc. Mi interessa sapere da te che lo usi come funziona veramente questo sito e se è veramente anonimo. per chiunque intendo quindi anche per me che ti sto commentando. Tu puoi sapere chi sono? La polizia postale, lo stato di adesso può intercettarmi con certezza? Non è forse vero che ogni Pc ha un suo proprio indirizzo incancellabile e rintracciabile? Attendo risposta. Ciao

    1. Se mi fai questa domanda significa che non hai idea di come funzionino le reti e quindi Internet. Spiegarti tutta la faccenda partendo da zero è troppo complicato quindi te la faccio breve. Nel tuo caso non esiste nessun anonimato. Per sapere chi sei però bisogna chiedere alla azienda telefonica che ti fornisce la connessione di rete. Di solito l’azienda telefonica fornisce questa informazione solo alla autorità giudiziaria, non ai privati.

      1. Ok, come risposta permettimi non è granchè. Pensi che siano tutti esperti di rete e internet. Comunque passerò ad altro. Ciao

        1. Io non nasco esperto di rete e di Internet, ho fatto quello che dovresti fare tu, ho cercato, mi sono documentato. Non esiste la pillola della scienza infusa, la ricetta della pappa pronta. Ovunque passi, ti imbatterai sempre nello stesso problema, cioè che non sai come funzionano le cose e continuerai a non saperlo fintanto che non deciderai che è ora di imparare.

          Il tuo destino mi è indifferente.

          1. Boh, secondo me la tua risposta era chiara.
            Mi sa che il tizio è pigro!

          2. Il “tizio” è il prodotto del condizionamento sotteso alla contemporaneità, per cui tutto è un “diritto”. Vuole sapere da me se questo sito è “anonimo” senza porsi il problema che non sa cosa sia un sito e cosa significhi “anonimo”. Alla fine è colpa mia.

Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vivaldi