Scrivere su Internet

Mi trovo a dovere ripetere alcuni concetti base. Viviamo in una distopia fantascientifica in cui Elite Apolidi dotate di risorse illimitate ci vogliono asserviti al Governo Mondiale e paralizzati negli eterni conflitti del “meticciato” che costituirà il Popolo Unico Planetario.

Tra le tante conseguenze c’è la soppressione di ogni forma di libertà.

Lo Avvocato degli Italiani, circondato dal suo Governo di disoccupati meridionali, ha appena diramato il famoso “Ordine 66”, dichiarando la fine della Repubblica e l’inizio del Primo Impero Galattico. Il Corriere Apolide scrive:

Pareva un atto scontato la proroga dello stato di emergenza per il coronavirus fino al 31 dicembre annunciata dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte questa mattina a Venezia. Fino a quando ci sarà anche un solo nuovo contagiato si rende infatti necessario procedere seguendo iter più snelli…”

“… necessario provvedere tempestivamente a porre in essere tutte le iniziative di carattere straordinario sia sul territorio nazionale che internazionale, finalizzate a fronteggiare la grave situazione internazionale determinatasi…”

Tutto quello che sta succedendo nel 2020 è la logica e inevitabile prosecuzione di quello che succedeva cinquant’anni fa, allora chi dissentiva veniva zittito spaccandogli la testa, oggi viene zittito dagli avvocaticchi pagati dalle “associazioni” e dalla Magistratura compiacente, subordinata, militante.

Di conseguenza, non può più esistere la “libertà di espressione”, anche solo esprimere dissenso è un “crimine di odio”. Vi invito ancora una volta a dotarvi degli strumenti tecnologici e ad adottare i comportamenti che proteggano il più possibile il vostro “anonimato” quando siete collegati ad Internet. Ho scritto alcuni post sull’argomento. Se avete delle domande, scrivetele nei commenti.

Intanto, dovete essere consapevoli che tutti gli strumenti e i comportamenti che vi vengono proposti come “normali” o “auspicabili”, tipo i “social network”, gli “smartphone”, le “app”, sono studiati apposta per comprimere o eliminare la vostra libertà. Tanto più fate come fanno tutti, come vi viene detto di fare, tanto più sarete spiati, controllati, manipolati e costretti. Gli spazi di libertà possono esistere solo fuori dal “senso comune”, dalla “abitudine”, dal “tutti sanno che”. In origine Internet serviva per collegare un aggeggio di Mario ad un aggeggio di Luigi, senza niente in mezzo. Oggi Mario e Luigi non sono capaci di fare nulla da soli ed “esistono” necessariamente dentro spazi gestiti da terzi, tramite strumenti gestiti da terzi. Sono schiavi. Spezzate le catene.

Join the Conversation

  1. Ogni tanto bazzico su questo luogo, molti post e concetti sono anche condivisibili, ma spesso tendi ad esagerare, mi sembri il classico nerd che ne film è confinato in una cantina, capelli e barba lunga, decine di pc, firewall ovunque, mille cavi, con l’ossessione di essere spiato dal governo che lo “ascolta”.
    Un consiglio spassionato, esci dallo scantinato e vivi la vita.

Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vivaldi